Anche noi con la CGIL il 27 settembre

Pubblicato: ottobre 9, 2008 in Giovani

I Giovani Democratici di Campobasso hanno aderito alla manifestazione nazionale della CGIL contro le politche del Governo Berlusconi.

Il nostro comunicato stampa:  

I Giovani Democratici di Campobasso sabato mattina saranno in piazza insieme alla CGIL per manifestare il proprio dissenso verso le politiche sbagliate del governo Berlusconi e per esprimere le proprie idee di un’ Italia diversa, che investe sul futuro e sulla scuola, sull’integrazione e sulle politiche di assistenza.

Ci troviamo in una fase economica di forte crisi, e ,come accade sempre in questi casi, i primi a soffrirne sono i più poveri, coloro che già prima avevano difficoltà a far quadrare i conti. Eppure il governo Berlusconi ha messo tra le sue priorità il lodo Alfano, il pacchetto “sicurezza” ( che non ha niente del termine con il quale viene chiamato ), il blocco delle intercettazioni, la schedatura dei rom, il federalismo fiscale,l’abolizione delle norme anti-evasione, il taglio dell’ ICI per tutti (ricchi compresi), senza occuparsi minimamente della perdita del potere di acquisto dei salari – anzi, Tremonti ha deciso di rinnovare i contratti con un tasso di inflazione all’ 1,7% mentre quello reale naviga ben oltre il 4%!

Per il governo di Centro-Destra la scuola pubblica è soltanto una spesa da tagliare. Hanno tagliato di 8 miliardi di euro la spesa per la scuola pubblica, licenzieranno 150 mila persone tra docenti e personale tecnico amministrativo, vogliono chiudere 4.000 scuole ( nei piccoli comuni, così diffusi in Molise), far tornare l’obbligo scolastico a 14 anni e reintrodurre l’avviamento professionale come alternativa alla formazione scolastica, tornano a tagliare la spesa per l’edilizia scolastica (con tantissimi istituti in Italia sono in condizioni pessime), tagliano gli orari della scuola primaria e come se tutto ciò non bastasse reintroducono il maestro unico.

In un mondo sempre più globale e complesso, che richiede sempre più conoscenze per poter accedere al mondo del lavoro e per poterne essere davvero “ cittadini ” è inconcepibile come si possano tagliare le risorse destinate alla scuola pubblica. L’istruzione è il miglior investimento per il proprio futuro e per il proprio sviluppo economico che uno stato possa fare, ma al tempo stesso è anche il migliore veicolo che chiunque di noi ha a disposizione per salire nella scala sociale, facendo valere i propri meriti. Pari opportunità significa che chiunque, qualsiasi sia la propria famiglia di provenienza, deve avere la possibilità di far valere i propri talenti e raggiungere le mete più alte, ma tutto ciò non può avvenire con una scuola affidata ai privati o senza dei forti investimenti dello stato (in politiche di assistenza come in infrastrutture e strumenti tecnologici) . Infine, perché la scuola torni ad essere un luogo di formazione è indispensabile che si torni a riconoscere al personale che vi lavora dignità e valore sociale, ad iniziare da un innalzamento delle retribuzioni.


Per tutte queste ragioni manifesteremo sabato mattina in piazza prefettura, se le condividete, venite anche voi!

Il nostro volantino di adesione  ( volantino-fgci-giovani-pd1 in pdf)

Il volantino nazionale della CGIL :   volantino-nazionale-cgil

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...